Intanto noi abbiamo aumentato notevolmente la presenza di donne nelle nostre liste, ma non è così facile convincere delle persone che hanno la formazione culturale adeguata per intervenire in Parlamento e per essere quindi utili ai lavori del Parlamento nella formazione delle leggi, che siano disposte a rinunciare alla loro famiglia per cinque anni, per cinque giorni alla settimana, a lasciare il marito, a trasferirsi a Roma. Quindi anche per questo non siamo riusciti a raggiungere quel limite, quel traguardo che io avevo ipotizzato, proprio per la impossibilità a trovare delle signore che volessero dedicarsi alla vita politica e lasciare la loro professione (trascrizione letterale mia dal faccia a faccia Berlusconi-Prodi; risposta del primo alla domanda "Quante donne avrete nei vostri schieramenti").

segnalato da Fantastici quattro