1 - 1 La sostanza dell'universo è docile e duttile; e la ragione che la governa non ha in sé nessuna causa per cui debba produrre il male: perché in sé non ha male, a nulla fa del male e non c'è nulla che ne venga danneggiato. Tutto, invece, avviene e si compie secondo la ragione dell'universo.

6 - Il modo migliore di difendersi (di vendicarsi) è non assimilarsi.

8 - La volontà è ciò che desta se stesso, orienta, rende se stesso quale vuole essere, e a se stesso fa apparire ogni evento quale vuole che sia.

11 - Quando sei costretto dalle circostanze a subire come un turbamento, torna rapidamente a te stesso e non perdere il ritmo oltre l'indispensabile: tornando continuamente all'armonia crescerà il tuo dominio su di essa.

19 - Se qualcosa ti si presenta difficile da realizzare, non pensare che sia impossibile per l'uomo; piuttosto, se qualcosa è possibile e appropriato all'uomo, consideralo raggiungibile anche per te.

41 - Qualunque cosa, tra quante non sono soggette alla tua scelta etica, tu ti ponga innanzi come bene o male, è inevitabile che, per essere incorso in quel determinato male o aver mancato quel determinato bene, tu debba lamentarti degli dèi e odiare gli uomini che sono o, tu sospetti, saranno responsabili dell'insuccesso o dell'incidente; e sono molte le ingiustizie che commettiamo perché non restiamo indifferenti a questo genere di cose. Se invece giudichiamo beni e mali solo le cose che sono in nostro potere, non rimane più ragione alcuna né di accusare dio né di assumere atteggiamento ostile verso un uomo.

45 - Quanto è utile a ciascuno è utile all'universo. Sarebbe già sufficiente questo; ma in generale, osservando con attenzione, noterai ancora che quanto è utile a un uomo, lo è anche agli altri uomini.

53 - Abìtuati a considerare con estrema attenzione le parole degli altri, e per quanto puoi entra nell'anima di chi sta parlando. 54 - Quel che non è utile allo sciame non è utile neppure all'ape.

58 - Nessuno ti impedirà di vivere conforme alla ragione della tua natura; nulla può succedere che sia contrario alla natura universale.

Marco Aurelio - Colloqui con se stesso (o I ricordi). - Testo completo