I am only a rat in a maze like you
And only the dead go free
So...please hold my hand
As we blunder through the maze
And remember
Nothing can grow without rain

Roger Waters, Sexual revolution

Un blues bellissimo, con la chitarra di Clepton. Un blues che può essere ballato come tango, secondo me. Sarà un caso che sia il tango che il blues è nato nei bordelli?

Roger Waters scrive cose terrificanti e bellissime. I testi di "the dark side of the moon" dei Pink Floyd, ad esempio, sono la versione poetica dell'antipsichiatria inglese di Laing.

"Sono solo un topo nel labirinto, come te. Per piacere, allora, prendimi per mano che vaghiamo errando per il labirinto. E ricorda che nulla può crescere senza pioggia."

Che altro dire?

Iscriviti alla newsletter

Prospettiva UX è una newsletter dedicata ad ux, architettura dell'informazione, usabilità.

Articoli pubblicati:

*sono i campi obbligatori

Puoi annullare la tua sottoscrizione in qualsiasi momento attraverso il link in fondo alle mail.

Questa mailing list utilizza Mailchimp. Pertanto, iscrivendoti alla mailing list le tue informazioni saranno gestite da Mailchimp.Le regole di privacy di Mailchimp

Categorie

danza (18) | filosofia (19) | fotografie (22) | letteratura (11) | musica (25) | personale (44) | poesia (12) | politica (46) | psicologia (17) | ux (18) |

Tag

citazioni (23) | danza (14) | diritti (6) | emozioni (23) | filosofia (20) | fotografia (34) | internet (4) | italia (8) | letteratura (10) | londra (5) | musica (22) | natura (4) | nonviolenza (4) | personale (10) | poesia (20) | politica (37) | psicologia (25) | religione (5) | ricerca (7) | sardegna (4) | solstizio (12) | tango (19) | ux (15) | vallarsa (8) | viaggio (5) | video (16) |